Sempre stanchi al lavoro? 3 pratiche per aumentare la nostra Energia!

Sul lavoro ci sono due elementi che ci permettono di vivere in modo felice la nostra routine quotidiana e che ci aiutano ad affrontare le difficoltà che via via si presentano: la CENTRATURA e l’ENERGIA.

Sono due pilastri fondamentali per vivere in armonia la nostra giornata.

La centratura è legata alla crescita in consapevolezza, a livello logico mentale ed emotivo. Poi c’è anche un livello spirituale, ma la parte di CENTRATURA la vediamo in un articolo a parte.

Oggi mi voglio concentrare sull’ ENERGIA: è difficile essere in armonia sul lavoro se siamo scarichi, stanchi e senza energie.

Quando siamo in una situazione di “esaurimento energetico” tendiamo ad avere poca pazienza, scarsa lucidità, e facciamo fatica a svolgere le attività tipiche del nostro lavoro e a risolvere i problemi che ci possono capitare.

Quando siamo stanchi tendiamo anche a gestire male le relazioni con gli altri. Le relazioni, che ne siamo consci o meno, richiedono molta energia, anche perché purtroppo spesso sul lavoro i rapporti con gli altri possono diventare conflittuali. Se abbiamo sufficiente energia le relazioni girano, se non ce l’abbiamo rischiamo di porci male nei confronti degli altri o di reagire male alle loro richieste e, in ultima istanza, a peggiorare la nostra giornata.

Quindi come possiamo fare per avere un ALTO livello energetico durante la giornata?

Ci sono varie pratiche e abitudini che ci possono aiutare.

Oggi ti parlo di 3 pratiche che puoi fare tutti i giorni, 3 abitudini sane che ti permettono di avere un livello di energia che ti mette in contatto con le tue risorse migliori.

Sono 3 abitudini che già in parte fanno parte della tua vita, e che per riuscire a integrarle nella nostra vita possiamo suddividerle in 3 diversi momenti della giornata: una pratica notturna, una mattutina e un’altra giornaliera.

  1. Dormire il giusto numero di ore di notte
  2. Fare un po’ di movimento fisico tutte le mattine
  3. Disseminare pratiche di gioia durante la giornata

NOTTE: DORMITE IL GIUSTO

Difficile essere energici se abbiamo sonno, se siamo stanchi fisicamente.
La stanchezza e il sonno sono proprio indice di bassa energia, quindi è fondamentale dormire il giusto numero di ore.

“Ma quant’è il GIUSTO numero di ore?”

Bè, questo numero di ore non è uguale per tutti, ci sono persone a cui sono sufficienti 5/6 ore (poche che io conosca…) per caricare completamente le batterie e persone che hanno bisogno di dormire almeno 9 ore. In questo ci può aiutare la statistica che dice che per la maggior parte delle persone le ore necessarie per una carica completa sono tra le 7 e le 8: poi dipende anche da cosa fai, se il giorno prima hai scalato l’Everest potresti aver bisogno anche di qualche oretta in più…

Ora potresti pensare:

“E quando le trovo io 8 ore per dormire, con la vita che faccio?!? Vado a letto tra mezzanotte e l’una e alle 7:00 del mattino mi devo svegliare per andare a lavorare….”

Lo capisco, la vita di oggi è molto frenetica, spesso la sera è uno dei pochi momenti che concediamo a noi stessi per “rilassarci” e riprenderci un po’ dopo una giornata faticosa. Allora ci attacchiamo ai “social”, cominciamo a vedere serie televisive, navighiamo un po’ su internet, accendiamo la televisione anche se non sappiamo bene cosa guardare… e senza che ce ne accorgiamo le ore “a disposizione” per il nostro sonno piano piano volano via. Se vuoi godere di un alto livello di energia giornaliero sta a te trovare il modo di organizzarti.

Altrimenti ti stai dicendo che per te non è così importante, è più importante fare quello che fai fino all’1 di notte e svegliarti alle 7:00. Sei tu a scegliere!

MATTINO: FATE UN PO’ DI MOVIMENTO FISICO

Svegliandomi alle 7:00 io riesco ad avere ca. 20/25 minuti per fare un po’ di esercizio fisico in casa. Mi aiuta molto aver trovato una routine di esercizi che posso fare in casa, in sala in particolare, perché almeno non posso raccontarmi scuse come:

“Ah, oggi forse piove, meglio non uscire a fare esercizio…”

Fare gli esercizi a casa consente anche di ottimizzare i tempi e mantenere un tempo per gli esercizi contenuto.

Io, che ero sempre stato abituato a fare colazione come prima cosa appena sveglio, ho imparato a posticipare quel bel momento (che vediamo nella prossima pratica) e dare priorità al movimento fisico.

Non è necessario fare un Iron Man tutte le mattine (3,8 km di nuoto, 180 km in bici e 42 Km di corsa), ma fare esercizio fino ai propri limiti è consigliato.

Personalmente la mia routine prevede un po’ di piegamenti sulle braccia, un po’ di plank, un po’ di addominali e poi i 5 riti tibetani che aiutano a stretchare il corpo, a sistemare la schiena e lavorano anche sui nostri chakra sbloccando ulteriormente la nostra energia.

Per le pratiche fisiche consiglio di seguire 3 regole:

  1. Inizia in modo progressivo, comincia anche solo con una pratica fisica. Siccome poi le endorfine non tarderanno a risvegliarsi e a regalarci un bel benessere personale, vi verrà naturale aumentare man mano l’allenamento.
  2. Mantieni un lasso di tempo contenuto: se ci mettiamo una lista di pratiche che ci occupa un’ora di tempo finiremo per boicottare molto velocemente la nuova abitudine del movimento perché troppo impegnativa. Abbiamo già le agende piene, dobbiamo inserire nuove pratiche con gradualità in modo da non dover stravolgere tutto di un colpo la nostra vita, altrimenti non le faremo perché le nostre attuali abitudini sono troppo forti per essere cambiate troppo velocemente. Magari riusciremo a fare un cambiamento per qualche giorno, se abbiamo una volontà di ferro, ma poi abdicheremo tornando alle nostre vecchie abitudini (e livello energetico).
  3. Cerca di arrivare al tuo limite: magari all’inizio riesci a fare 3 flessioni sulle braccia la prima volta, e poi crolli a terra.
    Va bene.
    Il giorno dopo le rifai, sempre tre, poi magari riesci a salire di uno, poi di nuovo di uno, fino a che non raggiungerai un tuo limite. Anche qui l’importante è stare attenti all’orologio.
    A me è capitato ad esempio con gli addominali che poi ho cominciato a farne troppi e a occupare troppo tempo. Allora ho cercato un sistema per farli in modo più faticoso così da contenere il numero di addominali e di conseguenza il tempo (vedi regola sopra). Fare esercizio la mattina ha due principali benefici: ci attiviamo fin dal primo mattino risvegliando immediatamente la nostra energia in modo sano e attiviamo il nostro metabolismo che automaticamente brucerà più calorie anche durante il giorno, anche se svolgiamo le stesse attività degli altri giorni (più massa muscolare abbiamo più bruciamo).

GIORNATA: DISSEMINATE PRATICHE DI GIOIA

Questa è una pratica fondamentale: come facciamo a essere energici e di buon umore durante la giornata se non facciamo cose che ci danno gioia?

Allora ecco un compito importante per noi, trovare piccole cose che possiamo fare tutti i giorni che ci danno un po’ di felicità. Possiamo trovare delle piccole pratiche che stimolano i nostri 5 sensi o le nostre emozioni. Vediamo degli esempi.

  • mi piace molto la brioche con la marmellata allora la mattina faccio colazione con quella (GUSTO).
  • mi piace stare nella natura allora quando posso faccio una corsetta in un parchetto verde vicino a casa o faccio una camminata lungo il fiume Adige.
  • mi piace scherzare con gli amici e i colleghi, allora quando posso faccio delle battute, in pausa pranzo o anche nelle riunioni, magari prima che inizino o quando sono terminate, se la situazione lo consente. Poi magari durante il giorno se ho 5 minuti mi guardo un video divertente su YouTube.
  • la sera scherzo con i miei figli, alcune volte gli faccio degli scherzi o gli racconto storie che li facciano ridere, e quando ridono loro è impossibile non ridere anche noi.

Altre piccole pratiche di gioia possono essere provare a sorridere di più durante la giornata, aiutare qualcuno che ha bisogno, ascoltare ogni giorno una canzone che ci piace (può essere la stessa o diversa), ballare, farci una doccia calda (o una doccia fredda d’estate!), bere la nostra bibita preferita, mangiare un cioccolatino, fare un massaggio, abbracciare una persona a cui vogliamo bene, …

La gioia è un serbatoio di energia potentissimo, sta a noi attivarlo!

Bene, ora sei pronto per provare a innalzare il tuo livello di energia quotidiano per affrontare al meglio le tue giornate (e quindi la tua vita): fammi sapere nei commenti se ci sei riuscito e che effetto ti ha fatto!

Spread the love

Recommended Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *